Addestramento e qualifica dei saldatori / brasatori ed operatori di saldatura


Centro Servizi Industriali s.a.s. organizza le sessioni d’esame necessarie all’ottenimento della qualifica (patentino) di saldatori / brasatori ed operatori di saldatura su materiali metallici secondo le normative Europee (EN) ed Americane (ASME IX e AWS); inoltre organizza corsi di addestramento pratico presso le aziende al fine dell'ottenimento della qualifica.


La scelta di qualificare un proprio saldatore / brasatore od operatore di saldatura non dovrebbe essere principalmente la conseguenza di una richiesta di un proprio cliente, quanto la consapevolezza che il processo di saldatura / brasatura deve essere applicato con metodo, controllando la tecnica di saldatura / brasatura, senza lasciare nulla al caso. Gli errori in produzione non sono rari e quando si verificano possono produrre pesanti effetti sulla sicurezza del prodotto finale e procurare gravi danni economici alle aziende. Grazie alla presenza del tecnico qualificato, ed alle prove previste sul saggio di saldatura / brasatura, si può avere una prova sicura delle competenze, della capacità e della professionalità dei saldatori / brasatori od operatori di saldatura, aspetti che possono essere confermati e garantiti attuando i rinnovi delle qualifiche previsti dalle normative cogenti.

La qualifica di un saldatore / brasatore od operatore di saldatura è normalmente una pratica che può essere eseguita contestualmente alla qualifica del procedimento di saldatura / brasatura; infatti, il saldatore / brasatore o l’operatore che esegue con esito positivo una qualifica di procedimento è automaticamente qualificato.


Le norme che in Europa definiscono le regole per la qualifica dei saldatori o operatori di saldatura sono quelle della serie UNI EN ISO 9606 / UNI EN ISO 14732, o nel caso della brasatura la UNI EN ISO 13585; mentre negli Stati Uniti d’America, e nel mondo Anglosassone, vigono le regole definite dal codice ASME sezione IX per le attrezzature a pressione e dal codice AWS per il campo strutturale.


Si definisce saldatore colui che utilizza processi di saldatura manuali, dove viene maneggiato direttamente il materiale d’apporto, come il TIG (141 / GTAW), l'elettrodo (111 / SMAW), o processi parzialmente meccanizzati, dove viene maneggiata la torcia ma l'introduzione del materiale d'apporto è autoregolata, come il MIG / MAG (135 / GMAW e 136 / FCAW).

Si definisce operatore di saldatura colui che utilizza processi di saldatura completamente meccanizzati, dove l'operatore non maneggia direttamente la torcia ma può influire sui parametri, come l'Arco Sommerso (121 / SAW), o processi automatici, dove l'operatore programma un robot e non può influire sui parametri.

Si definisce brasatore colui che utilizza processi di saldatura autogena, come ad esempio il cannello (912).


A seguito dell’esito positivo dei CND e delle prove distruttive di laboratorio, viene emessa la qualifica del saldatore / brasatore o dell’operatore di saldatura. La qualifica viene validata nel momento in cui il documento viene sottoscritto dal tecnico qualificato.

Durante la qualifica del saldatore / brasatore od operatore di saldatura, si verificano non tanto le caratteristiche metallurgiche della saldatura / brasatura, quanto la capacità operativa e la manualità.